Home/Progetti/Spettacoli/Il Teatro delle Forme

Il Teatro delle Forme

2007-2010


La collaborazione di Franco Montanaro con "Il Teatro delle Forme" di Torino(diretto da Antonio Damasco) risale agli inizi degli anni 2000, in concomitanza con l’apertura della storica vineria torinese (ENOTRIA).
Collabora come organizzatore al festival dell’oralità popolare dove porta per le piazze del centro di Torino diversi gruppi del sud italia tra cui "I cantori di Villa Castelli", il cantastorie Nicola Briuolo erede di Matteo Salvatore, la tarantella di montemarano e percussionisti di fama internazionale come Gilson Silveira dal Brasile, Tarek Hawad Alla dall'egitto, Magatte Djange dal Senegal, Harash Jari dall'Iran e tanti altri.
Con il gruppo IN.CON.TRA.DA suona in tuttte le edizioni, dapprima al borgo medioevale sulle rive del Po e poi nelle seguenti edizioni fino al 2010 in piazza Carlo Alberto, piazza Carignano e piazza San Carlo.
Nel 2008 collabora come percussionista e cantante nello spettacolo teatrale de "Il Teatro delle Forme" (veglie d’amore e di vino) diretto dal regista e attore Antonio Damasco e nello stesso periodo con la stessa compagnia e regista suona all’interno dello spettacolo (lu filu de li kunti).
Nel frattempo nasce "il festival delle province" e insieme a Giuseppe leone e il compositore e flautista Gerardo Cardinale inizia una lunga serie di tournee sia con la veglia d’amore e di vino che con "lu filu de li kunti" in giro x l’Italia, Europa e nord Africa.
Tutti questi appuntamenti lo vedono protagonista al fianco di musicisti straordinari come i Ghetonia, Alfio Antico, i Tenores di Tiesi, Glen Velez, i Cantori di Carpino e tanti altri musicisti provenienti da diverse parti del mondo.

Commenti